Marketing di successo: I principi fondamentali

Marketing di successo: I principi fondamentali

Il sito aziendale, i canali sociali e le strategie dei contenuti da soli non bastano ? Ecco 8 dei pricipi fondamentali per un marketing di successo!

In un articolo di Olive&Company, un’agenzia di marketing di design americana hanno evidenziato 8 pricipi fondamentali per un marketing moderno di successo.

1. MIGLIORARE LA BRAND EXPERIENCE A PARTIRE DA QUALSIASI TOUCHPOINT

Le strategie di marketing basate su un solo canale sono diventate passato e non pagano più, i studi più recenti infatti mostrano come oggi i buyer pretendono opzioni multicanale. A secondo delle stime infatti servirebbero 6-8 toucpoint diversi per generare lead. Ciò significa che bisogna far riferimento a standard più alti e qualitativi assicurando e migliorando le aspettative dei clienti , questo può portare un incremento dei lead fino al 15% in più.

2. COSTRUIRE RAPPORTI PERSONALIZZATI CON GLI INDIVIDUI

Diversi fattori vanno considerati in questo senso: per prima cosa, le decisioni e il processo d’acquisto sono molto meno razionali rispetto a quanto si immagini e, per questo, i consumatori guardano di buon occhio un brand che li chiami per nome, che ne conosca i gusti e che sia in grado di anticiparne i bisogni. Il marketing, insomma, deve porsi la sfida di indirizzarsi al consumatore, non a una media di consumatori.I risultati possono essere anche molto concreti: i brand che hanno reso personalizzabile una o più fasi del customer journey hanno visto aumentare le vendite del 19%.

3. SVILUPPARE STRATEGIE MULTICANALE

Come ci mostrano gli ultimi studi , i consumatori non concludono mai o quasi mai un acquisto tramite un unico canale. C’è chi utilizza l’e-Commerce aziendale come primo punto di contatto per farsi un idea del prodotto , per poi concludere l’acquisto nello store e chi invece fà il percorso al contarrio.

4. FARE I CONTI CON L’INNOVAZIONE TECNOLOGICA

Si stima che entro il 2020 ci saranno oltre 50 miliardi di oggetti connessi , comprese le nostre case dotate di impianti di domotica. Nessuna azienda perciò può o deve ignorare gli effetti dei cambiamenti tecnologici , e, deve far si che sia la tecnologia ad adattarsi alla propria strategia marketing e non il contrario.

5. USARE LA TECNOLOGIA E L’AUTOMAZIONE PER MIGLIORARE IN EFFICIENZA

Il marketing può e deve servire anche a identificare le aree deboli di un’azienda. Innovazione tecnologica e alti standard di qualità possono aiutare l’azienda a migliorarsi e a raggiungere l’efficienza.

6. COMBINARE L’EDUCAZIONE ALL’INBOUND CON LA PROMOZIONE OUTBOUND

Oggi per una azienda è più facile ed economico farsi trovare piuttosto che andare a cercare gli acquirenti. Ma gli effetti di una buona strategia Inbound può iniziare a dare i propri frutti dopo 6-12 mesi , e cosa fare nel frattempo ? Nel frattempo la azienda deve costruire un rapporto di fiducia con l’acquirente promuovendo i propri prodotti tramite il vecchio sistema dell’outbound

7. MISURARE E ANALIZZARE LE PROPRIE PERFORMANCE

Poco più del 20% dei soggetti business riesce oggi a tracciare il ritorno sugli investimenti. Identificare key e indicatori chiari per ogni campagna, utilizzare i più innovativi tool a disposizione senza dimenticare gli strumenti tradizionali è il modo migliore per avere sempre una misura efficace di quello che si sta facendo.

8. RIADATTARE LA PROPRIA STRATEGIA DI MARKETING

Gli analitycs servono a poco se non si prova a ridefinire le proprie azioni sulla base delle risultati ottenuti: dagli scenari che vengono fuori e dai dati raccolti è possibile, infatti, scovare eventuali nuove minacce e opportunità. C’è una sola regola insomma: fare piani e prepararsi a rifarli.

 

Condividi questo post

Lascia un commento