B2B Marketers: 4 Ragioni per cui si dovrebbe usare Linkedin

B2B Marketers: 4 Ragioni per cui si dovrebbe usare Linkedin

LinkedIn consente di espandere i propri orizzonti, ascoltare gli altri, cercare opinioni e valutazioni, e, naturalmente, fare domande.

B2B( Business-to-business) social media non è un compito facile. LinkedIn è diventato uno dei strumenti più comunemente usato trà i social network per entrare in contatto con gli acquirenti di business e costruire connessioni con altri professionisti. Con la sua solidità ed il suo incremento dei contenuti di marketing è diventato ormai per i B2B marketres un nuovo sbocco offrendo loro diversi vantaggi.

LinkedIn è una piattaforma che consente di costruire non solo le relazioni, cercare nuove assunzioni e posti di lavoro, ma organizzare una campagna di marketing ben orientata. Oggi le imprese utilizzano LinkedIn per stabilire la direzione di pensiero, condurre ricerche di settore, guadagnare e migliorare la reputazione, e generare contatti.

il SMW in una breve recensione ci mostra i 4 punti fondamentali per cui i B2B marketers dovrebbero usare Linkedin:

  1.  Thought leadership ( Thought Leadership: uno strumento per definire la zona geografica o commerciale su cui s’incentra la proposta commerciale di un’azienda)
    Ci sono diverse funzionalità della piattaforma che permettono agli individui di mettersi in una posizione di leadership, o di direzione di pensiero all’interno di domini specifici. LinkedIn è un tappeto erboso lussureggiante per leader di pensiero di presentarsi e diventare consulenti di fiducia.
    Grazie proprio a questa piattaforma che molti leader di pensiero espandendo i propri contatti, aggiornando sempre il loro profilo e condividendo contenuti esclusivi sono cresciuti fino a diventare Influencer marketers.
  2. Industry research (Ricerche di mercato/Studi di settore)
    LinkedIn non è solo una piattaforma di social media, ma anche uno strumento utile. La rete è perfetta per ampliare i propri orizzonti, ascoltare gli altri, cercare opinioni e valutazioni, e, naturalmente, fare domande.
    Seguendo le vostre aziende e marchi preferiti, insieme con il collegamento e la messa in rete con le persone, si possono effettuare rapidamente studi di settore quotidiani.
  3. Improving reputation (Migliorare la reputazione)
    Lo sapevate che più di più di due professionisti si iscrivono su LinkedIn ogni secondo? Con questa continuazione del tasso di iscrizione, le aziende hanno più opportunità, e la possibilità di aumentare i contatti e ampliare il proprio business.
    Utilizzando gli strumenti personali e di gruppo, sia le aziende che i singoli imprenditori mirano a migliorare la propria reputazione e credibilità. Lo scopo principale di questa piattaforma, è quello di coinvolgere e far confrontare gli utenti trà loro, dando loro la possibilità di migliorare la relazione e reputazione.
  4. Generate leads (Generare contatti)
    Mentre molti non vedono in Linkedin una piattaforma in grado di offrire possibilità di vendite dirette, è invece la migliore soluzione per generare contatti e vendite grazie alle nuove funzionalità aggiunte di recente che consentono rapidamente di trasformare un semplice contatto in un consumatore. Una volta che un potenziale cliente individua nella vostra offerta ciò che stà cercando allora si può avviare immediatamente la intercomunicazione. Si tratta di un malinteso comune che il social media è solo per le aziende B2C, al fine di costruire la consapevolezza globale del marchio e sviluppare una strategia di marketing. Come un esperto di marketing B2B, siete responsabili di diverse attività, tra cui la generazione di lead, la reputazione e fornire dati reali, risultati misurabili. I risultati B2B su Linkedin hanno dimostrato di dare ottimi risultati ed innegabili.

Condividi questo post

Lascia un commento